Síguenos en Twitter     Síguenos en Facebook     Síguenos en Google+     Síguenos en YouTube     Siguenos en Linkedin     Correo Grupsagessa     Gmail     Yahoo Mail     Dropbox     Instagram     Pinterest     Slack     Google Drive     Reddit     StumbleUpon     Print

SOBRE EL AUTOR **

Mi foto
FACP. Colegio de médicos de Tarragona Nº 4305520 / fgcapriles@gmail.com

WORLD EMERGENCY MEDICINE SOCIETIES

My Heart is Racing! Select Cardiac Arrhythmias and Practice Updates

Buscar en contenido

Contenido:

sábado, 23 de mayo de 2015

Fármacos I.V.

EMpills - 22 Maggio 2015 By - Velia Antonini
"La fase di preparazione del farmaco a somministrazione endovenosa è un processo fondamentale ma particolarmente complesso che rappresenta una fase critica della gestione del farmaco in ospedale; in particolare, è considerato l’aspetto più problematico dopo il momento prescrittivo (Raccomandazione n°7 2008 del Ministero della Salute:Raccomandazione per la prevenzione della morte, coma o grave danno derivati da errori in terapia farmacologica), potenziale causa di molteplici tipologie di errore passibili di mettere a rischio non solo l’efficacia della terapia ma, in generale, la sicurezza del paziente: 
  • contaminazione microbiologica o da particolati (precipitati, gomma, vetro, polveri, lattice, cotone…) con rischio di flebite, embolia, danno d’organo diretto. Solo particelle >50 µm sono visibili all’ispezione, quando già dimensioni >6 µm possono indurre danno in un soggetto sano e >1.5 µm in un pazienti critico con insufficienze preesistenti (che sembrano senssibilizzare agli effetti di compromissione del microcircolo);
  • destabilizzazione del medicamento, riferibile alla esposizione alle condizioni ambientali(luce, temperatura, umidità), al contatto con i materiali che costituiscono i presidi utilizzati in corso di preparazione e somministrazione, alla interazione con solventi e diluenti incompatibili;
  • errori nella selezione di farmaco e dosaggio (veri e propri o correlati ad una errata interpretazione della terapia) o nella selezione della tipologia e/o del volume dei solventi ediluenti eventualmente utilizzati per la preparazione."
http://empills.com/2015/05/ricostituzione-e-diluizione-di-farmaci-endovenosi-cosa-ci-vuole/