Síguenos en Twitter     Síguenos en Facebook     Síguenos en Google+     Síguenos en YouTube     Siguenos en Linkedin     Correo Grupsagessa     Gmail     Yahoo Mail     Dropbox     Instagram     Pinterest     Slack     Google Drive     Reddit     StumbleUpon     Print

SOBRE EL AUTOR **

Mi foto
FACP. Colegio de médicos de Tarragona Nº 4305520 / fgcapriles@gmail.com

WORLD EMERGENCY MEDICINE SOCIETIES

Cranial Nerve VI Palsy Emergency

Buscar en contenido

Contenido:

domingo, 17 de mayo de 2015

SCACEST vs aneurisma ventricular

EMpills - 16 Maggio 2015 By Felice Arcamone 
"Sappiamo bene dalla pratica clinica interpretativa dell’ecg che il sopraslivellamento ST può essere dovuto si a danno ischemico acuto ma anche a patologia non dovute ad ischemia acuta come la dilatazione aneurismatica ventricolare;
Un recente articolo apparso sull’ American Journal of Emergency Medicine ha proposto, per discernere la questione, l’applicazione di un metodo valutativo che prendesse in esame le derivazioni ecg da V1 a V4 valutandone i seguenti criteri :
  • PRIMO CRITERIO: se la somma dell’ampiezza dell’onda T nelle derivazioni da V1 a V4 rapportata alla somma dell’ampiezza del complesso QRS nelle medesime derivazioni è risultante maggiore di 0,22 si può identificare un evento ischemico acuto.
  • SECONDO CRITERIO: se l’ampiezza dell’onda T in una sola derivazione compresa tra V1 e V4 ha un’ampiezza in rapporto al QRS maggiore od uguale a 0,36 si può identificare un evento ischemico acuto.
I RISULTATI ???
I risultati hanno registrato per il primo criterio una sensibilità del 91,5%, una specificità del 68,8% ed un’accuratezza del 86,7% nell’identificazione dell’evento ischemico acuto; per il secondo criterio la sensibilità è analoga al 91,5% mentre sono maggiori la specificità che è del 81,3% e l’accuratezza che è ben del 89,3% nell’identificazione dell’evento ischemico acuto."
http://empills.com/2015/05/ecg-tipsn-tricks-chapter-ii-infarto-acuto-o-dilatazione-aneurismatica-persistente/