Síguenos en Twitter     Síguenos en Facebook     Síguenos en Google+     Síguenos en YouTube     Siguenos en Linkedin     Correo Grupsagessa     Gmail     Yahoo Mail     Dropbox     Instagram     Pinterest     Slack     Google Drive     Reddit     StumbleUpon     Print

SOBRE EL AUTOR **

Mi foto
FACP. Colegio de médicos de Tarragona Nº 4305520 / fgcapriles@gmail.com

WORLD EMERGENCY MEDICINE SOCIETIES

Cranial Nerve VI Palsy Emergency

Buscar en contenido

Contenido:

sábado, 6 de agosto de 2016

D Dimero e trombosi venosa cerebrale

EMPills - Ago 4, 2016 -  By Carlo D'Apuzzo
La domanda che si pongono gli autori è piuttosto diretta. In un paziente con sintomi suggestivi per una trombosi venosa cerebrale, può un D Dimero negativo escludere la diagnosi?
Sinusvenenthrombose_CT-MR
"Strategia di ricerca
Gli autori hanno cercato lavori pubblicati in diversi database: BestBet, Pubmed, Embase e Cochrane, le cui specifiche possono essere consultate online
Gli autori concludono quindi che , allo stato attuale delle cose, il D dimero può identificare la maggior parte dei pazienti con trombosi venosa cerebrale, la la quota di mancate diagnosi risulta ancora troppo alta per considerarlo un test affidabile. Sono poi probabilmente necessari ulteriori studi per tentare di identificare sottogruppi di pazienti a basso rischio in cui questo test possa essere inserito in un algoritmo di aiuto diagnostico...
Considerazioni personali
Questa revisione non aggiunge molto a quanto di nostra conoscenza e soprattutto ribadisce quanto andiamo sperimentando ogni giorno in ospedale. La diagnosi è un processo complesso che non si può e non si deve basare su, pur utili singoli test su cui investire le nostre speranze di poter superare l’incertezza che, ahimè, è parte integrante del nostro lavoro.
E voi come vi comportate in questi casi?"