Síguenos en Twitter     Síguenos en Facebook     Síguenos en YouTube     Siguenos en Linkedin     Correo Grupsagessa     Gmail     Dropbox     Instagram     Google Drive     StumbleUpon     StumbleUpon     StumbleUpon     StumbleUpon     StumbleUpon     StumbleUpon     StumbleUpon

SOBRE EL AUTOR **

Mi foto
FACP. Colegio de médicos de Tarragona Nº 4305520 / fgcapriles@gmail.com

WORLD EMERGENCY MEDICINE SOCIETIES & RELATED

Search

Content:

martes, 13 de octubre de 2020

Screening per la TVP nel Covid-19

EMPills - Ottobre 12, 2020 - By Paolo Balzaretti
"Una delle caratteristiche più peculiari del COVID-19 è risultata fin da subito l’elevata incidenza di complicanze tromboemboliche e il relativo impatto sulla prognosi del paziente. Secondo alcune casistiche autoptiche, la tromboembolia polmonare è la causa del 10-30% dei decessi dei pazienti con polmonite COVD-19 correlata (Wichmann 2020, Edler 2020).
Questi dati portano a pensare che possa essere importante definire strategie di prevenzione della malattia tromboembolica venosa da associare alla profilassi eparinica, adottata universalmente. In particolare, uno screening per la presenza di trombosi venosa profonda (TVP) con ecografia compressiva potrebbe essere giustificato?
Conclusioni.
  • Nei pazienti ricoverati con Covid-19, la prevalenza di TVP asintomatica è verosimilmente più elevata che nei pazienti ricoverati con altre diagnosi.
  • Le TVP sono più frequentemente distali; per questo motivo, in caso si voglia adottare una strategia di screening basata sull’ecografia compressiva a 2 punti, è opportuno mettere in conto di effettuare controlli seriati a distanza di alcuni giorni, quanto meno nei pazienti a maggior rischio di complicanze.
  • A mia conoscenza, non esistono attualmente studi che confermino che uno screening della TVP asintomatica nel paziente con Covid-19 possa ridurre la mortalità."